PianetaUniversitario.com

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Scienza e Tecnologia

Studio diretto da un ricercatore Unime pubblicato sul Canadian Medical Association Journal

E-mail Stampa PDF
cuoreE’ stato pubblicato, sul Canadian Medical Association Journal, uno studio condotto da un gruppo di ricercatori Europei, sotto il coordinamento del Dott. Gianluca Trifirò, ricercatore dell’Università di Messina presso il Dipartimento di Scienze Biomediche, Odontoiatriche e delle Immagini Morfologiche e Funzionali, che ha dimostrato come l’antibiotico azitromicina (ampiamente utilizzato in pratica clinica) non è associato ad un aumentato rischio di aritmia ventricolare, patologia che può condurre alla morte. 
Leggi tutto...

Esplorare la fisica oltre il modello standard: compiuta una tappa fondamentale che avvicina l’accensione dell’acceleratore SuperKEKB

E-mail Stampa PDF
Laboratorio KEK, Giappone: lo scorso 11 aprile è stato completato con successo il posizionamento del rilevatore di particelle Belle II sull’acceleratore SuperKEKB. È stata  così ultimata una tappa fondamentale che nel 2019 porterà all’accensione dell’acceleratore di più alta intensità al mondo dando il via ad un esperimento che potrebbe rivoluzionare la fisica moderna.
Leggi tutto...

Dall'esoma per tutti al genoma per tutti

E-mail Stampa PDF
DNA 1Il Centro piattaforme tecnologiche dell’università di Verona organizza mercoledì 19 aprile, alle 10, in Gran Guardia, una giornata dedicata allo studio dei genomi. La decodifica del genoma umano ha favorito lo sviluppo di nuove tecnologie di lettura del DNA che hanno radicalmente cambiato le possibilità di studio dei genomi, aprendo la strada alla genomica personalizzata e alla medicina di precisione.
Leggi tutto...

Tumore al seno, identificata proteina attiva nel processo di metastasi

E-mail Stampa PDF
Una proteina, essenziale per il nostro battito cardiaco, è coinvolta nella patologia del cancro al seno e favorisce nelle cellule tumorali il processo di metastasi. E’ la scoperta di una ricerca europea, guidata dal Dipartimento di Medicina sperimentale e clinica dell’Università di Firenze, pubblicata sulla rivista americana Science Signaling [“The conformational state of hERG1 channels determines integrin association, downstream signaling, and cancer progression” Science Signaling 10,eaaf3236 (2017)].
Leggi tutto...

Se il gene è cancerogeno te lo dice OncoScore

E-mail Stampa PDF
Qual è la relazione fra un gene e i tumori? Capire quanto un oncogene sia legato all’insorgenza del cancro è la missione di OncoScore, l’innovativo strumento informatico in grado di classificare i geni in base alla loro associazione con il cancro e di aggiornarsi continuamente da solo sulla base della letteratura biomedica. Il nuovo strumento per la ricerca sui tumori è stato sviluppato da un gruppo di ricerca guidato dal professor Carlo Gambacorti-Passerini, docente di Malattie del sangue all’Università di Milano-Bicocca.
Leggi tutto...

Due kiwi al giorno per aiutare a prevenire la parodontite

E-mail Stampa PDF
KiwiPer prevenire la malattia parodontale basta assumere due kiwi al giorno. Lo dice uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Pisa che ha recentemente ottenuto il prestigioso HM Goldman Prize 2017 assegnato dalla Società italiana di Parodontologia e Implantologia. Il lavoro scientifico “The effect of twice daily kiwifruit consumption on periodontal and systemic conditions before and after treatment: A randomized clinical trial”
Leggi tutto...

Un biomarker per rilevare patologie neurologiche e psichiatriche… osservando il cuore

E-mail Stampa PDF
È un potenziale indicatore di salute fisiologica in grado di individuare la presenza di una patologia cardiovascolare, neurologica o psichiatrica… osservando il cuore. Un team internazionale di scienziati, di cui fa parte anche Gaetano Valenza, ricercatore del dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e del Centro Piaggio dell’Università di Pisa, è riuscito a definire un nuovo “biomarker” capace di dare informazioni sulla salute di pazienti specifici partendo da un’analisi matematica avanzata dell’elettrocardiogramma. Il lavoro è stato pubblicato sulla rivista di Nature, Scientific Reports.
Leggi tutto...

Nasce una nuova generazione di farmaci: sono i super-selettivi che promettono massimi benefici e minimi effetti collaterali

E-mail Stampa PDF
farmaciSono farmaci di nuova generazione, si chiamano super-selettivi e la loro particolarità è quella di unire massimo beneficio e minimi effetti collaterali. E’ questa la nuova frontiera della farmacologia su cui sta lavorando un gruppo di ricercatori dei tre dipartimenti di Medicina dell’Università di Pisa che su questo argomento ha appena pubblicato uno studio sulla rivista “European Neuropsychopharmacology”.
Leggi tutto...

Perchè esistono poche galassie nane nell'Universo?

E-mail Stampa PDF
galassia UGC7321Uno studio internazionale firmato anche dall’Università degli Studi dell’Insubria spiega perché esistono poche galassie nane nell’Universo. Un gruppo di astronomi ha, infatti, sviluppato un modo per rilevare la radiazione di fondo ultravioletta (UV) dell’Universo, un tipo di radiazione emessa anche dal nostro Sole, che si trova in tutto l’Universo e priva le galassie più piccole del gas che forma le stelle, bloccando di fatto la loro crescita.
Leggi tutto...

UNIBO Ricerca - Il segreto dell'Homo sapiens: alla ricerca della nostra unicità

E-mail Stampa PDF
Come è riuscito l’Homo sapiens a colonizzare l’Europa e il mondo? E che cosa ha portato all'estinzione dell’uomo di Neandertal? In altre parole, quali sono le caratteristiche che hanno reso unica la nostra specie? Sono le domande che guideranno il lavoro di Stefano Benazzi, docente al Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna, vincitore del progetto quinquennale dell’European Research Council “The earliest migration of Homo sapiens in Southern Europe: understanding the biocultural processes that define our uniqueness”.
Leggi tutto...

Ecco come valutare le abilità matematiche degli studenti (e aiutarli a migliorare)

E-mail Stampa PDF
Un test per valutare le abilità matematiche degli studenti della scuola primaria e secondaria con l’obiettivo di aiutarli a colmare le lacune o a potenziare le capacità. A realizzarlo è stato un gruppo di matematici e psicologi delle Università di Pisa ed Atene grazie ad uno studio che è stato appena pubblicato sull’«Australian Journal of Learning Difficulties».
Leggi tutto...

Pagina 1 di 53

Sponsor

Links

 

Feed & Social


Follow Pianetauniversi on Twitter

You are here: Scienza e Tecnologia