PianetaUniversitario.com

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Scienza e Tecnologia

Biogeografia: come si distribuiscono gli animali sulla Terra?

E-mail Stampa PDF
Perché non ci sono canguri in Europa, giaguari in Nord America o panda in India? In biologia, le domande apparentemente più semplici sono spesso le più difficili. Se portiamo un gorilla in Siberia probabilmente non troverà le condizioni necessarie per vivere. D’altra parte, zebre e leoni potrebbero trovare in Madagascar gli ambienti giusti, ma 90 milioni di anni di isolamento gli hanno impedito di colonizzare quest’isola.
Leggi tutto...

Lotta al dolore cronico: 225.000 euro a un progetto Università di Parma - CNR-IMEM

E-mail Stampa PDF
Buone notizie per il centro nazionale BIOGENAP, centro congiunto per lo studio e sviluppo di nuovi materiali, sistemi e dispositivi innovativi per la lotta al dolore cronico, partito 18 mesi fa con la firma di un accordo tra Università di Parma e Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Il progetto "Nano-No-Pain" (coordinatori scientifici per l'Università di Parma il Prof. Guido Fanelli, il Dott. Massimo Allegri e il Dott. Dario Bugada e per il CNR-IMEM il Dott. Salvatore Iannotta) è stato recentemente interamente finanziato (225.000 euro per il progetto biennale).
Leggi tutto...

Banca Unipi: nasce la prima banca online interamente dedicata all’università

E-mail Stampa PDF
Dalla collaborazione tra l’Università di Pisa e la realtà dinamica e moderna di Banca di Pisa e Fornacette, nasce Banca Unipi (https://unipi.bancapisaweb.it/), la prima banca online interamente rivolta all’Ateneo toscano. Si tratta di una novità assoluta nel mondo accademico italiano, ma anche in quello bancario. Banca Unipi è, infatti, una piattaforma che offre servizi bancari in forma digitale,
Leggi tutto...

Unibo. Nuove possibilità terapeutiche per il tumore all'osso

E-mail Stampa PDF
Si aprono nuove possibilità terapeutiche per il tumore maligno dell'osso, utilizzando terapie avanzate basate su biofarmaci anti-infiammatori come complemento ai trattamenti convenzionali. È il risultato di uno studio congiunto dell'Università di Bologna e VU University Medical Center Amsterdam. Nei pazienti con osteosarcoma, le cellule staminali, responsabili in condizioni fisiologiche della riparazione dei tessuti, "sentono" il tumore come una ferita che si ripara senza sosta.
Leggi tutto...

Gruppo di ricerca dell’Università di Perugia ha scoperto nuovo meccanismo biologico di controllo delle difese immunitarie contro i tumori

E-mail Stampa PDF
Con uno studio finanziato dallo European Research Council e pubblicato nella rivista ad alto impatto scientifico Immunity , il gruppo di ricerca guidato dalla Prof.ssa Ursula Grohmann, della Sezione di Farmacologia del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università degli Studi di Perugia, ha scoperto un meccanismo che potrebbe risultare fondamentale per comprendere e, quindi, superare la resistenza di alcuni tumori alle immunoterapie più moderne, realizzate con i cosiddetti farmaci inibitori “checkpoint”.
Leggi tutto...

Nuova terapia per l’infertilità da fattore maschile nello studio due ricercatori dell’Ateneo perugino

E-mail Stampa PDF
“Lo studio, condotto per la parte di nostra competenza presso la Struttura Dipartimentale di Andrologia Medica ed Endocrinologia della Riproduzione dell’Università degli Studi di Perugia, attiva dal 2009 presso l’Azienda Ospedaliera ‘S. Maria’ di Terni - spiegano Riccardo Calafiore e Giovanni Luca dell’Ateneo perugino -, ha dimostrato che una piccola dose giornaliera, assunta per un mese, di prednisone, un corticosteroide ampiamente utilizzato in clinica per le sue importanti proprietà anti-infiammatorie, è in grado di migliorare significativamente il numero e la motilità dagli spermatozoi in pazienti affetti da severa ostruzione post-infiammatoria delle vie seminali”.
Leggi tutto...

Inchiostro di grafene per stampare circuiti e dispositivi elettronici

E-mail Stampa PDF
Ricercatori dell’Università di Manchester e dell’Università di Pisa hanno dimostrato la possibilità di realizzare circuiti e dispositivi elettronici con una nuova tecnologia basata sulla stampa a getto di inchiostro di grafene e altri materiali bidimensionali. Il gruppo di ricerca dell’Università di Manchester, guidato dalla professoressa Cinzia Casiraghi, ha sviluppato un metodo per la produzione di inchiostri a base d’acqua contenenti materiali bimensionali, che potrebbero trasformare le eterostrutture di cristalli bidimensionali da prodotti di laboratorio in prodotti commerciali. Con tali inchiostri, i ricercatori dell’Università di Pisa e di Manchester hanno creato memorie digitali.
Leggi tutto...

Sviluppata una nuova generazione di biosensori per lo screening a basso costo di marker diagnostici

E-mail Stampa PDF
Sono il futuro della diagnostica clinica: parliamo di una nuova generazione di biosensori in silicio poroso nanostrutturato ultrasensibili e potenzialmente validi per lo screening a basso costo di marker tumorali o cardiaci. L’innovativa tecnologia è stata sviluppata dal gruppo di ricerca del professore Giuseppe Barillaro del dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa in collaborazione con l’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR di Pisa nell’ambito del progetto Sens4Bio (Ultra-Sensitive Flow-Through Optofluidic MicroResonators for Biosensing Applications) finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Leggi tutto...

Il Megalodon, il gigantesco squalo del passato si nutriva di piccole balene

E-mail Stampa PDF
È considerato uno dei più grandi predatori mai esistiti sulla faccia della Terra, con esemplari che potevano superare anche i sedici metri di lunghezza e si ritiene che le sue enormi fauci potessero mordere con una forza dieci volte maggiore di quella dell’odierno squalo bianco. È il Carcharocles megalodon, un gigantesco squalo estinto che ha ispirato celeberrimi mostri marini del mondo del cinema, come il terrificante protagonista de “Lo Squalo” di Steven Spielberg, diventando una vera e propria icona pop.
Leggi tutto...

Un nuovo progetto targato Unibo per migliorare le cure ematologiche

E-mail Stampa PDF
HARMONY - Healthcare Alliance for Resourceful Medicines Offensive against Neoplasms in Hematology è il progetto europeo, partito il primo gennaio 2017, con una durata di 5 anni, al quale darà il suo contributo anche l'Università di Bologna. Coordinato dalla Fundación Instituto de Estudios de Ciencias de la Salud de Castilla y León - IBSAL di Salamanca, con il prof. Jesús María Hernández Rivas, il progetto si pone l'obiettivo di migliorare la cura dei pazienti affetti da importanti patologie ematologiche.
Leggi tutto...

Dagli scarti di bucce di arancia oli essenziali e pectina utilizzabili dall’industria cosmetica e alimentare

E-mail Stampa PDF
Dalle bucce di arancia oli essenziali e pectina impiegabili nell’industria cosmetica, profumiera e alimentare. I ricercatori del Thermolab del dipartimento di Chimica e Chimica industriale dell’Università di Pisa e dell’Istituto INO CNR di Pisa hanno messo a punto un innovativo processo estrattivo che permette di ottenere dalle biomasse di scarto prodotti di elevato interesse commerciale. La ricerca è stata selezionata come cover article dell’ultimo numero del 2016 della rivista “Green Chemistry”.
Leggi tutto...

Pagina 2 di 72

Sponsor

Links

 

Feed & Social


Follow Pianetauniversi on Twitter

You are here: Scienza e Tecnologia Scienza e Tecnologia