PianetaUniversitario.com

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Scienza e Tecnologia

Il cervello che impara di nuovo a vedere

E-mail Stampa PDF
Dopo una prolungata cecità, può il cervello essere di nuovo in grado di elaborare i segnali visivi? Un nuovo studio appena pubblicato sulla rivista Plos Biology e condotto in collaborazione tra il team di Università di Pisa, Fondazione Stella Maris e Istituto di Neuroscienze del CNR, coordinato dalla professoressa Maria Concetta Morrone, e il team di Oculistica dell’Azienda Ospedaliera-Universitaria di Careggi e dell’Università di Firenze, guidato dal professor Stanislao Rizzo, ha indagato quest’aspetto studiando un gruppo di pazienti ciechi affetti da retinite pigmentosa che sono stati sottoposti all’impianto di una protesi retinica.
Leggi tutto...

Unibo ricerca: nel "microambiente tumorale" la chiave per farmaci antitumorali più efficaci

E-mail Stampa PDF
Modificare il “microambiente tumorale” per aumentare l’efficacia dei farmaci che combattono i tumori, riducendone al tempo stesso la tossicità. È l’innovativo approccio che emerge da uno studio realizzato dal gruppo di ricerca coordinato dal prof. Nicola Baldini del Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie dell’Università di Bologna e svolto all’Istituto Ortopedico Rizzoli. Il team di ricerca è da tempo impegnato nello studio del comportamento dei tumori ossei.
Leggi tutto...

Un polimero “soffice”: è nato un nuovo materiale intelligente

E-mail Stampa PDF
E’ nato un nuovo un materiale intelligente, un polimero “soffice” che può essere usato nel campo della robotica e della medicina per realizzare oggetti 3D.  A crearlo un team internazionale composto dalla dottoressa Valentina Domenici del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’Università di Pisa e dal gruppo di ricerca del professor Bostjan Zalar del Dipartimento di Fisica della Materia Condensata del Josef Stefan Institute di Lubiana in Slovenia. La realizzazione del PDLCE, questo il nome in breve del materiale che sta per “dispersione di elastomeri liquido cristallini in una matrice polimerica”, è stata descritta in un articolo apparso sulla rivista “Nature Communications”.
Leggi tutto...

Genomica, l’Università di Firenze nel programma di test di una nuova tecnologia per sequenziare il DNA

E-mail Stampa PDF
Il Dipartimento di Medicina sperimentale e clinica dell’Università di Firenze è stato uno dei pochi laboratori europei selezionati per un programma di test, su scala mondiale, di una nuova strumentazione per il sequenziamento  del DNA. I risultati del lavoro sul MinION, primo sequenziatore a nanopori realizzato da Oxford Nanopore Technologies, sono stati recentemente pubblicati su Briefing in Bioinformatics da due studiosi dell'Università di Firenze, Alberto Magi, ricercatore di Scienze tecniche di medicina di laboratorio, e da Betti Giusti, docente di Patologia clinica, insieme a Lorenzo Tattini dell’Università di Pisa ("Characterization of MinION nanopore data for resequencing analyses" DOI: 10.1093/bib/bbw077).
Leggi tutto...

Le nuove molecole per battere la tubercolosi

E-mail Stampa PDF
L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha certificato che nel corso del 2015 un milione e mezzo di persone sono morte a causa della tubercolosi. I Paesi del Sud Est Asiatico e il Sud Africa registrano il maggior numero di decessi, nonostante siano già disponibili sul mercato farmaci in grado di curare l’infezione causata dal batterio M. tuberculosis. La malattia è causa di molti decessi anche in Europa e solo in Italia sono state ben 350 — circa una ogni giorno — le vittime accertate nel 2015.
Leggi tutto...

Quanto fonde il ghiacciaio? Risponde il drone

E-mail Stampa PDF
Cinque metri più corta e sei metri più bassa: di tanto si è ridotta la fronte del ghiacciaio del Morteratsch, nel gruppo del Bernina in Svizzera. Lo rivela l’innovativa tecnica di monitoraggio con droni e modelli 3D ideata dal gruppo di Telerilevamento del Dipartimento di Scienze dell’Ambiente, del Territorio e di Scienze della Terra (DISAT) dell’Università di Milano-Bicocca. Il gruppo di Telerilevamento, in collaborazione con i gruppi di Geomatica, Glaciologia e Microbiologia, ha organizzato due campagne sul ghiacciaio dell’Engadina con l'obiettivo di studiare la sua evoluzione durante la stagione estiva. Le rilevazioni sono state effettuate in collaborazione con Eyedrone, per creare dei modelli digitali tridimensionali e stimare il volume di ghiaccio perso durante la stagione di fusione.
Leggi tutto...

Rivelate le proprietà antibatteriche degli oli essenziali di basilico e prezzemolo

E-mail Stampa PDF
Basilico-genoveseUna ricerca rivela per la prima volta le proprietà antibatteriche degli oli essenziali di prezzemolo e di basilico. Lo studio condotto dalle Università di Pisa e di Pavia e da due istituzioni Tunisine, la University of Monastir e il Water Research and Technologies Center, è stato pubblicato sulla rivista Microbial Pathogenesis. I ricercatori hanno analizzato l’attività antimicrobica dei oli essenziali  di prezzemolo (Petroselinum crispum) e di basilico (Ocimum basilicum) nei confronti di alcuni ceppi batterici patogeni del genere Vibrio isolati da acqua di mare o da frutti di mare crudi o poco cotti.
Leggi tutto...

Unibo ricerca. In una proteina il segreto per combattere le malattie dell'invecchiamento

E-mail Stampa PDF
anzianoUna nuova, promettente strategia per contrastare molte delle patologie legate all’invecchiamento, dalla perdita di massa muscolare (sarcopenia) alle malattie cardiovascolari, fino al diabete di tipo 2. L’ha proposta un gruppo di ricerca del Dipartimento di Medicina Specialistica Diagnostica e Sperimentale dell’Università di Bologna, guidato dal prof. Stefano Salvioli, che studia da alcuni anni il ruolo della Perilipina 2 (Plin2), una proteina specializzata nell’immagazzinamento dei lipidi non polari (trigliceridi ed esteri del colesterolo).
Leggi tutto...

Via libera alla spintronica basata sul grafene

E-mail Stampa PDF
Il grafene continua a stupire. Questo straordinario materiale bidimensionale (è costituito da un solo piano di atomi di carbonio) ha eccezionali proprietà fisiche, che a detta di numerosi scienziati e policy makers potranno essere sfruttate in molte innovazioni, fra cui la spintronica. Ulteriore dimostrazione viene da uno studio, pubblicato su Physical Review Letters (Long Spin Diffusion Length in Few-Layer Graphene Flakes), firmato da Massimo Ghidini del Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell’Università di Parma insieme a colleghi delle Università di Cambridge (UK) e Aalto (Fin) e del Sincrotrone Diamond (UK).
Leggi tutto...

Migrazioni e invasioni: così si muovono le cellule tumorali

E-mail Stampa PDF
C’è qualcosa che accomuna un gruppo di cellule che migra verso una ferita per ripararla e un ammasso di cellule tumorale che invadono un tessuto sano: si muovono in maniera simile. Ma soprattutto, il loro modo di spostarsi ha diverse somiglianze con i movimenti di gruppi di esseri viventi (uomo incluso) e addirittura di oggetti inanimati. Un gruppo di ricerca internazionale, guidato da Caterina La Porta e Stefano Zapperi, del Centro della Complessità e dei Biosistemi dell’Università di Milano, è riuscito a identificare le leggi fisiche che regolano queste vere e proprie migrazioni cellulari di massa. Una conoscenza, questa, che potrebbe avere preziose ricadute nel campo della medicina rigenerativa o nelle terapie contro il cancro.
Leggi tutto...

Scompenso cardiaco, il rischio aumenta con gli antinfiammatori

E-mail Stampa PDF
cuoreIl rischio di problemi cardiovascolari e di ricoveri ospedalieri correlati aumenta nei pazienti che assumono abitualmente farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Lo rivela lo studio osservazionale “Non-steroidal anti-inflammatory drugs and the risk of heart failure: a nested case-control study from four European countries in the SOS projects”, pubblicato sulla rivista British journal of medicine (BJM).
Leggi tutto...

Pagina 5 di 72

Sponsor

Links

 

Feed & Social


Follow Pianetauniversi on Twitter

You are here: Scienza e Tecnologia Scienza e Tecnologia